Al via il Motorbike a Verona

E’ ancora il Motor Bike Expo di Verona la sede scelta dalla FMI per presentare a media e addetti ai lavori l’attività della Velocità in pista 2011, anno del Centenario del campionato tricolore e della FMI.

Una stagione ricca di appuntamenti che da quest’anno, oltre al CIV, alla Coppa Italia e alla MiniGP, si arricchisce con la presenza dell’attività delle Minimoto e del Trofeo Femminile (gestite direttamente dalla FMI) e del ritorno del Team Italia.
Si è conclusa da soli tre mesi una delle stagioni più emozionanti della storia del Campionato Italiano Velocità, durante la quale oltre 300 piloti si sono dati battaglia nelle cinque categorie protagoniste del tricolore.
Nella 125 Gp, dopo un’ultima gara ricca di colpi di scena, il titolo è andato al campano Francesco Mauriello (Aprilia – Team Matteoni Racing) davanti al ceco Miroslav Popov e al marchigiano Alessandro Tonucci. Nella Stock 600 protagonista assoluto è stato il romano Fabio Massei (Yamaha – Team Piellemoto) che con quattro vittorie su sette gare disputate si è assicurato la vittoria sul bresciano Lorenzo Zanetti e sul campano Dino Lombardi. Il mantovano Ivan Goi, su Aprilia del Team Ecodem Racing, ha avuto la meglio nella Stock 1000, vincendo il suo primo tricolore davanti al marchigiano Luca Verdini e al laziale Danilo Dell’Omo. 
Spettacolo anche nella Supersport, categoria nella quale ben cinque piloti si sono giocati la corona fino all’ultima gara: al termine della tappa del Mugello si è laureato campione il romagnolo Roberto Tamburini (Yamaha – Bike Service Racing Team), che ha preceduto il laziale Ilario Dionisi e il bolognese Ferruccio Lamborghini. Nella Superbike, il duello tutto Ducati Barni Racing Team l’ha vinto il marchigiano Alessandro Polita, che ha fatto suo il titolo davanti al corregionale Stefano Cruciani e all’umbro Danilo Petrucci.
UN PO’ DI NUMERI DEL 2010 – Dieci sono state le Case Costruttrici coinvolte nella stagione 2010 del CIV. A loro, si sono aggiunti 5 produttori di pneumatici, 12 media partner, 14 aziende accreditate, 16 fornitori ufficiali e 7 sponsor. A livello sportivo sono stati 60 i team accreditati, che hanno portato in pista circa 300 piloti.
Grande il successo di pubblico decretato dalle dirette TV di Sportitalia e Nuvolari e dagli highlights trasmessi da ESPN Classic: oltre 30 ore di diretta tv e 300 di copertura televisiva totale, seguite da 2.500.000 di telespettatori che si sono aggiunti ai 70.000 spettatori live. 
Oltre 26.000.000 di lettori hanno sfogliato le pagine dedicate al CIV sui maggiori quotidiani nazionali e locali (tra le altre La Repubblica, Il Corriere Della Sera, La Gazzetta dello Sport e il Corriere dello Sport), sulle free press ma anche sui siti internet, sulle testate di settore moto e su quelle sportive come il magazine settimanale Sport Week.
Sul sito ufficiale della Velocità italiana, http://www.civ.it (in queste settimane oggetto di un ulteriore restyling a livello grafico e di un ampliamento dei contenuti e delle iniziative) sono disponibili le ultime news, i video, le foto, gli approfondimenti, i regolamenti e tutta la modulistica della stagione 2011.
Fabio Chiarini