Debutta "Una stella sul cappotto" per la Giornata della Memoria

In occasione della 66esima Giornata della Memoria la Compagnia Teatrale Iposcenio riporta in scena da 27 al 30 gennaio 2011 al Teatro Studio Uno di Roma La stella sul cappotto..testimonianza dall’Olocausto. spettacolo è scritto e diretto da Sasà Russo e vede sul palco Eleonora Micali e Valentina D’Amico.
Uno spettacolo importante, fortemente voluto dallo stesso autore e regista che, negli anni, lo ha proposto in vari teatri italiani e in molte scuole. Lo scorso anno ha debuttato anche presso la sala della protomoteca in Campidoglio a Roma, grazie alla sentita partecipazione del vicesindaco Sen. M. Cutrufo e sotto l’attenta e preziosa presenza del presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici.

Una testimonianza fatta di ricordi e di paura, di fuga e nascondigli per sfuggire alle persecuzioni naziste contro gli Ebrei nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, quando essere Ebrei costituiva soltanto una condanna a morte.
Un viaggio “avventuroso” lungo i tratti di quella ferita mai rimarginata e nel volto di quella gente che ancora oggi continua a piangere e avere paura.
Una lotta alla sopravvivenza e alla vana possibilità di proteggere almeno un solo diritto: la dignità di essere umani, troppo spesso calpestata, in nome della razza.
Nascondersi come topi da buco nero in buco neroera la triste realtà che quotidianamente cullava le vite di tante povere anime che ancora oggi non riescono a dimenticare i volti di coloro che, scomparsi improvvisamente, non sono più tornati. Una “lista” sempre più ristretta di corpi ambulanti pronti a ripartire da zero e a riconquistare ogni cosa, in primis se stessi.
Testimonianza e voci corali, per non ripetere ma soprattutto per non dimenticare.

Per maggiori informazioni:

TEATRO STUDIO UNO
via Carlo della Rocca 6
 dal 27 al 30 gennaio 2011
da giovedì a sabato ore 21.00
domenica ore 18.00

Fabio Chiarini