Cioccolato, ricco di antiossidanti, buone notizie per i golosi

Quale notizia migliore poteva arrivare per i golosi di tutto il mondo? Soprattutto voi, estimatori del cioccolato fondente, lo sapevate che una tavoletta di cioccolato fondente da 100 g contiene circa da 50 a 60 mg di flavonoidi? In quest’era in cui si parla tanto di benessere e salute, soprattutto degli alimenti con i quali puoi fare il pieno di elementi antiossidanti, come appunto i flavonoidi.

In cui le linee guida della corretta alimentazione, consigliano sempre un regime alimentare principalmente a base di frutta e verdura, rinunciando spesso a qualche piacere gel nostro palato, adesso potrai concederti qualche pezzettino di cioccolato fondente senza dover rimuginare troppo su te stesso, per quel peccato di gola di troppo.

Uno studio ha, infatti, dimostrato che il cacao, è un elemento ricco di questi antiossidanti, i flavonoidi, che sono importanti e vitali per il rinnovamento cellulare. Facciamo attenzione che parliamo solo di cioccolato fondente, invece quello al latte e quello bianco sono esclusi da questo discorso, perché come già detto, è il cacao che è impreziosito da queste sostanze essenziali, quindi dovrà essere presente una buona dose di cacao per avere potere antinvecchiamento.

Il cioccolato bianco ha presente solo una minima parte insufficiente, e quello bianco ne è addirittura completamente sprovvisto.  Altri alimenti ricchi di flavonoidi sono gli agrumi, il tè, il vino rosso e particolarmente indicati come cibi ricchi di questi antiossidanti sono i frutti di bosco.
Ricordiamo che come sempre accade, la giusta e modica quantità va rispettata in tutti gli alimenti, e che l’organismo ha bisogno di tutti i costituenti necessari per funzionare bene. Eccedere non paga mai, quindi cioccolato fondente sì, ma con moderazione.

Fabio Chiarini