Kristen Stewart sarà un transessuale nel film "K-11"

Kristen Stewart vuole scandalizzare Hollywood, partecipando al film, vietato ai minori, “K-11“.
La giovane attrice, impegnata in questi mesi sul set del capitolo conclusivo della saga di “Twilight“, ha così deciso di abbandonare il ruolo da “ragazza innocente – vampiro innamorato” della popolare saga per teenager per trasformarsi in un transessuale, tutto droga e violenza.

“K-11” è una particolare sezione della prigione di Los Angeles dove vengono rinchiusi eccentrici, omosessuali, travestiti e pedofili. La Stewart interpreta Birdy, un transessuale di 19 anni, stuprato ripetutamente in galera e a sua volta crudele assassino.
Dallo script si evince che sarà una pellicola sicuramente vietata ai minori: è infarcito di droga, alcool, sesso e violenza.

La sceneggiatura del film è pronta fin dal 2008, ma la madre della Stewart ha avuto molti problemi per trovare finanziamenti e cast prima di poter avviare la produzione.
Le riprese del film dovrebbero iniziare a giugno, nello stesso periodo di “Snow White and The Huntsman“, film in cui la Stewart sarebbe candidata per il ruolo da protagonista.
Dato che “K-11″ è della madre, probabilmente la Stewart non parteciperà a Biancaneve.
Hollywood non ha nascosto le sue perplessità sul film “K-11″. La Stewart è diventata famosa grazie all’interpretazione di una “brava ragazza” ed è un modello per milioni di teenager. Nonostante nei suoi ultimi film, come “Welcome to the Rileys” o “Runaways“, abbia interpretato ruoli più complessi, diventare un travestito violento in “K-11″ potrebbe avere degli effetti negativi sulla sua carriera artistica.