Wired, Wi-fi libero in 150 piazze italiane

A fine 2010 le prime tre antenne montate in piazza Cadorna a Milano. Oggi Wired, il mensile di Condé Nast che semplifica l’approccio alla tecnologia, osa ancora di più e lancia – grazie al supporto di Peugeot e in collaborazione con Unidata e Green Geek – un progetto che coinvolgerà tutta Italia.
Proprio nella ricorrenza dei 150 Anni dall’Unità d’Italia, Wired, in edicola dal 5 febbraio, promuove una grande campagna per la diffusione di Internet, che porterà il wi-fi gratuito per tutto il 2011 in 150 piazze italiane. Libertà ai cittadini sulla scelta delle città: i sindaci di tutti i comuni italiani  potranno inviare una richiesta attraverso la nuova sezione sito di Wired Sveglia Italia!, mentre i cittadini potranno votare il proprio comune facendo emergere tutta la loro “voglia di Rete” . Obiettivo di questo progetto – che sarà realizzato secondo gli standard del kit open source creato dal Consorzio delle università romane (il Caspur) per la Provincia di Roma – sarà la creazione di una “rete di reti”, dove con un unico account e un’unica password tutti potranno navigare gratis in tutta Italia.
“Nell’anniversario dell’Unità del Paese, abbiamo voluto dare un segnale forte e sottolineare priorità che non possono essere rimandate oltre” dice Riccardo Luna direttore di Wired “Internet deve essere a disposizione di tutti, perché è un bene imprescindibile per lo sviluppo e la competitività dell’Italia. Facciamo sentire la nostra voce, prendiamoci la rete. Davvero.”
Wired Wi-Fi è anche il nome dell’applicazione gratuita per iPhone, iPod Touch e iPad di “Sveglia Italia!” L’applicazione sarà disponibile nell’App Store di Apple a partire dalla metà di febbraio e permetterà di consultare in tempo reale la mappa del wi-fi italiano segnalando gli hot spot più vicini al punto in cui ci si trova.
L’app crescerà con il contributo di tutti: sarà infatti possibile segnalare alla community un hot spot wi-fi non presente nel database, indicando se è gratis o meno.

Fabio Chiarini