Christina Aguilera sbaglia l’inno americano all’apertura del Super Bowl

Una bella gaffe per Christina Aguilera. La cantante aveva ricevuto l’onore di cantare l’inno americano,  ‘The star-spangled banner,’ durante la cerimonia di apertura del Super Bowl, l’evento sportivo per eccellenza.

Christina si è presentata all’inizio dell’ultimissima sfida e ha iniziato a cantare l’inno americano. Qualcosa però è andato storto e le sono così piovuti addosso centinaia e centinai di fischi. La popstar, infatti, forse un po’ troppo emozionata per l’importanza dell’evento, forse un po’ distratta da altri pensieri, ha dimenticato di cantare la strofa: ‘O’er the ramparts we watched, were so gallantly streaming’.  Cercando di rimediare all’errore ha poi combinato ulteriori danni. La cantante ha infatti ripetuto la strofa precedente, ‘What so proudly we watched at the twilight’s last reaming’, commettendo alcuni errori ovvero cantando ‘watched’ al posto di ‘hailed’ e ‘reaming’ al posto di ‘gleaming’.

Per comprendere al meglio la figuraccia è bene sottolineare però come gli americani siano molto attaccati al loro inno nazionale, tanto da avere la premura di introdurlo anche in eventi o occasioni di minor importanza. L’errore ha quindi provocato uno sdegno mondiale. I suoi connazionali l’hanno subito riempita di fischi pensando soprattutto in primis che la cantante dovesse conoscere l’ inno e che quantomeno avrebbe dovuto prepararsi a dovere data l’importanza della manifestazione. La gaffe è stata vista in diretta all’incirca da ben 100 milioni di persone. Ora, però, non solo l’America punta il dito contro Christina; la notizia sta infatti facendo il giro del mondo e il video del misfatto è diventato uno dei più visti.

A nulla le sono valse le scuse, Christina, dopo aver finito la performance ha infatti affermato: ‘Spero solo che tutti possano aver sentito l’amore che provo per questo Paese, e che l’autentico spirito dell’inno nazionale sia comunque arrivato al pubblico ’. Gli spettatori  e i giocatori in campo non sembrano aver sentito l’amore che Christina ha dichiarato, tutti hanno infatti sgranato gli occhi e dopo il massimo stupore si sono semplicemente limitati a manifestare il loro sdegno.

Nonostante difese e scuse il Super Bowl 2011 passerà alla storia per la gaffe della pop star.
Ma alla fine dei conti  nella storia del Super Bowl, fra le performance peggiori c’è anche Justin Timberlake che nel 2004 aveva scoperto un seno a Janet Jackson.

Fabio Chiarini