Berlinale 2011, applausi per il fim italiano "Qualunquemente"

Applausi e consensi dalla stampa tedesca ed applausi per “Qualunquemente” di Giulio Manfredonia alla 61° edizione del Festival di Berlino, dove il film, con protagonista Antonio Albanese nel ruolo del politico corrotto Cetto La Qualunque, è stato proiettato nella sezione Panorama.

Il quotidiano Tagesspiegel ha , così, descritto la pellicola: “i registi italiani soffrono in due modi: o girano spettacolari film di sofferenza sulle condizioni del loro paese come Il Divo e Gomorra, oppure si inventano disperate e amare commedie sul grande arrogante B, che da anni divora il suo paese”