Opel Ampera, debutto al Salone di Ginevra

La versione definitiva, pronta per la produzione di serie, di Ampera, il rivoluzionario veicolo elettrico ad autonomia estesa di Opel, farà il suo grande debutto Mondiale al Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo). Le prime vetture saranno consegnate entro fine anno, rispettando la promessa fatta da Opel di essere il primo produttore a lanciare sui mercati europei questa tecnologia altamente innovativa.

I visitatori potranno anche soffermarsi a osservare il futuro di Zafira: la  Zafira Tourer Concept rende la flessibilità a bordo ancora più raffinata e comoda, dimostrando come può apparire un elegante “Lounge su 4 ruote”.

Gli ultimi modelli ecoFLEX a basse emissioni dimostreranno ulteriormente il futuro di Opel come leader della mobilità sostenibile. Nello stand Opel saranno presenti anche le nuove Corsa e Antara, il cui ingresso sul mercato è previsto per i primi mesi del 2011.

La versione definitiva, pronta per la produzione, di Opel Ampera: la mobilità elettrica alla portata del cliente

Mantenendo le promesse degli ultimi anni, Opel continua a delineare nuove tendenze con il lancio sul mercato di Ampera previsto entro la fine dell’anno. La versione definitiva, pronta per la produzione, di Opel Ampera che verrà presentata in Anteprima Mondiale a Ginevra, non si discosta dagli obiettivi stabiliti in fase di sviluppo, e il suo coraggioso design resta fedele a quello delle prime concept car.

Opel Ampera, la vettura elettrica ad autonomia estesa, sarà la prima auto elettrica europea che offre ai suoi proprietari la libertà di guidare ovunque e ogniqualvolta intendano farlo, senza preoccuparsi di rimanere bloccati a causa di una batteria esaurita. Con il suo originale e altamente sofisticato sistema di propulsione elettrica, che garantisce accelerazioni vivaci, Ampera cinque porte accoglie quattro passeggeri e offre un generoso vano di carico. Ampera è alimentata in ogni momento e a qualsiasi velocità da energia elettrica Per i primi 40 – 80 chilometri, l’energia viene fornita dall’elettricità accumulata nel gruppo di batterie agli ioni di litio da 16 kWh. Sfruttando l’energia elettrica della batteria, l’Ampera ha emissioni di CO2 pari a zero.

Secondo alcuni studi indipendenti, circa l’80 per cento degli Europei percorre meno di 60 chilometri al giorno, quindi l’Ampera sarebbe perfetta per le loro esigenze. Quando la batteria della batteria scende sotto un determinato livello, può essere ricaricata  in circa quattro ore a 230V, inserendo la spina a bordo della vettura in una normale presa domestica. Data la velocità di ricarica della batteria, è probabile che la maggior parte delle Ampera funzioneranno praticamente sempre a batteria. Se si deve affrontare un percorso più lungo, un piccolo motore/generatore di elettricità alimentato a benzina è in grado di estendere l’autonomia di guida fino a oltre 500 chilometri con il serbatoio pieno. Questo sistema per estendere l’autonomia di guida rende l’Ampera la prima auto con motore elettrico adatta a essere utilizzata senza preoccupazioni e ansia da autonomia. Il motore elettrico da 111 kW/150 cv, estremamente silenzioso, eroga 370 Newton metri di coppia partendo da fermo, e consente ad Ampera di accelerare da zero a 100 km/h in circa nove secondie di raggiungere una velocità massima di 161 km/h.

Fabio Chiarini