61^ edizione Festival di Sanremo, ecco il programma

La 61° edizione del Festival di Sanremo prevede tre competizioni: una competizione di canzoni “nuove”, interpretate dai 14 cantanti in gara nella categoria Artisti; una competizione con canzoni famose, interpretate dagli stessi 14 Artisti, giovedì 17, nel corso della Serata evento dedicata  al “150° dell’unità d’Italia”; la gara finale della competizione Sanremo Giovani 2011 con canzoni originali presentate e interpretate dagli 8 giovani.
Martedì 15 febbraio si esibiranno i 14 cantanti della categoria Artisti che saranno votati dalla giuria demoscopica del Teatro Ariston. Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti e le 12 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Seconda Serata. Verranno inoltre presentati gli  8 artisti di Sanremo Giovani 2011.
Mercoledì 16 febbraio saranno eseguite le 12 canzoni degli Artisti. In base alla votazione della giuria demoscopica del Teatro Ariston le 10 canzoni più votate saranno ammesse alla Quarta Serata. La seconda serata vedrà anche l’esibizione di 4 artisti di Sanremo Giovani 2001 che saranno giudicati attraverso un sistema di votazione misto espresso dalla giuria tecnica, composta dalla “Sanremo Festival Orchestra” (con peso percentuale del 50%), e dal pubblico attraverso il sistema del televoto (con peso percentuale del 50%). Le 2  “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.
Giovedì 17 febbraio “Nata per unire”: una serata evento dedicata al 150° anniversario dell’unità d’Italia. I 14 Artisti eseguiranno le canzoni “storiche” e verrà premiata  l’esibizione più votata dal pubblico, attraverso il televoto. Inoltre, saranno riascoltate, in versione edit, le 4 canzoni degli Artisti non ammesse dalla giuria demoscopica nelle prime due serate e verranno votate dal pubblico attraverso il sistema del televoto. Le 2 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata. Verranno infine eseguite le altre 4 canzoni degli artisti Sanremo Giovani 2011 che saranno giudicate da un sistema di votazione misto, tra giuria tecnica composta dalla “Sanremo Festival Orchestra” (con peso percentuale del 50%) e pubblico attraverso il sistema del televoto (con peso percentuale  del 50%). Le 2 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Quarta Serata.
Venerdì 18 febbraio verranno eseguite le 12 canzoni degli Artisti, che saranno giudicate con sistema di votazione misto tra giuria tecnica composta dalla “Sanremo Festival Orchestra” (con peso percentuale del 50%) e pubblico attraverso il sistema del televoto (con peso percentuale del 50%). Gli artisti proporranno la propria canzone in una “versione liberamente rivisitata” affiancati da artisti-ospiti italiani e/o stranieri, che non potranno essere artisti già presenti  in competizione o  previsti tra altri ospiti al Festival. Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 10 “canzoni-artisti” più votate saranno ammesse alla Serata Finale. Per la sezione Sanremo Giovani 2011 saranno eseguite le 4 canzoni finaliste che saranno giudicate con sistema di votazione misto espresso dalla giuria tecnica composta dalla “Sanremo Festival Orchestra”, dal pubblico attraverso il televoto e dalla giuria Sala Stampa PalaFiori, attraverso la “golden share”. La “canzone-artista” più votata verrà proclamata vincitrice della sezione Sanremo Giovani 2011.
Sabato 19 febbraio saranno eseguite le 10  canzoni degli Artisti che saranno giudicate con sistema di votazione misto, espresso dalla giuria tecnica composta dalla “Sanremo Festival Orchestra”, dal pubblico attraverso il sistema del televoto e dalla Sala Stampa Ariston Roof, attraverso la “golden share”. Le 3 canzoni più votate saranno ammesse alla seconda fase della Serata Finale e verranno eseguite nuovamente e votate solo dal pubblico, attraverso il televoto. La canzone più votata verrà proclamata canzone vincitrice assoluta di Sanremo 2011, il 61° Festival della Canzone Italiana di Sanremo.
La macchina di Sanremo. La direzione d’orchestra del 61° Festival della canzone Italiana è del Maestro Marco Sabiu, la regia di Duccio Forzano. Il gruppo di autori è composto da Ivano Balduini, Martino Clericetti, Simona Ercolani, Michele Ferrari, Federico Moccia e Francesco Valitutti. La scenografia è stata ideata e realizzata da Gaetano Castelli con il supporto e la collaborazione delle strutture Rai di scenografia, riprese esterne e impianti speciali luci. L’orchestra e i cantanti sono protagonisti di uno spazio, concepito per adattarsi alle diverse atmosfere di cui sarà cornice. Una macchina scenica imponente, arricchita da luci ed immagini, con particolari e innovative movimentazioni, plasmerà e colorerà le canzoni. L’orchestra sarà posizionata molto vicino al pubblico e due grandi quinte a specchio amplieranno la scena, anche grazie a numerosi ledwall.

Fabio Chiarini