Motodays, Grande successo alla Fiera di Roma presente anche Totti

Grande successo di pubblico anche per la terza giornata. Scambio di “regali” tra Fabrizio e il capitano della Roma
La terza giornata di Motodays 2011 è stata caratterizzata da una nuova, grande affluenza di pubblico e dall’arrivo di ospiti attesi e a sorpresa. Complessivamente, nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato, è stato registrato finora un positivo + 15% di visitatori rispetto all’edizione 2010, che domani permetterà quasi certamente di superare quota 100.000.
Nonostante il derby Francesco Totti non ha voluto mancare l’appuntamento più importante degli appassionati di due ruote del Centro-Sud Italia. Il capitano della Roma si è presentato alla Fiera in compagnia dei figli Cristian e Chanel, ha incontrato i piloti della Superbike e il Presidente di Fiera Roma, Mauro Mannocchi e dopo rapido giro all’interno dei padiglioni, ha assistito allo show di Craig Jones nell’area esterna, dove è stato accolto dagli applausi e dai cori da stadio per il derby di domani da migliaia di spettatori presenti sugli spalti. “Le moto mi piacciono e da quanto ho visto piacciono molto anche ai miei figli – ha detto Francesco – a Motodays c’è tanta gente, mi sono divertito molto con lo spettacolo dello stunt e con le moto nei padiglioni e sono rimasto impressionato dal numero degli appassionati delle due ruote. Questo è un salone importante e sono contento che Motodays ci sia perché Roma si merita un evento di grande pubblico”. Totti ha ricevuto in regalo dal suo tifoso “speciale”, Michel Fabrizio, la felpa della Suzuki mentre e al pilota Superbike ha promesso la maglia che indosserà domani nel derby.
Michel ha partecipato anche a un seminario sportivo del Gentlemen’s Motor Club con i “colleghi” Badovini e Dionisi e con l’attore ed ex-pilota Roberto Nobile (Distretto di Polizia). “Quest’anno punto in alto con la Suzuki e a Donington voglio fare ancora meglio – ha detto Michel – mi piacerebbe che la Superbike tornasse a Vallelunga perché ho voglia di correre di nuovo davanti ai miei tifosi. Un consiglio ai ragazzi in scooter? Usate il casco e state sempre attenti a ciò che vi succede intorno. Biaggi? Nel paddock non lo vedo e per tornare a casa prendiamo aerei diversi…”. Presente anche Ayrton Badovini, che quest’anno è tornato in Superbike con la BMW da campione della Coppa del Mondo Superstock. “Motodays? E’ un grande successo, ho tante cose da fare ed è piacevole stare con gli appassionati del Centro-Sud Italia. Tra poco partirò per Donington, dove punto a fare bene con la mia squadra. Stiamo crescendo e per quest’anno mi aspetto davvero tanto… incrociamo le dita”. E’ arrivato alla Fiera anche il tre-volte campione del mondo della Superbike, Troy Bayliss, che domani sarà grande protagonista di Motodays con un’intervista a tu per tu (palco Radio Globo, pad. 5) alle ore 12.
C’è tempo fino ad oggi, al padiglione 5 è possibile ammirare l’Aprilia RSV4 del Team Alitalia portata in pista dal campione del mondo Max Biaggi ma anche la Ducati 1198 del Team Althea che ha vinto in Australia le prime due gare del mondiale 2011 con Carlos Checa. Nello stand Honda (pad. 7) da segnalare la presenza della nuova CBR 600 F che, insieme alla Crossrunner (moto poliedrica con motore V4 da 800 cc), è protagonista dello spazio espositivo. Da vedere anche il nuovo SH300i, scooter best-seller del 2010, che insieme agli altri mezzi si potrà provare nell’area demo esterna. Allo stand Ducati, invece (pad. 6), c’è in bella mostra la Multistrada Pikes Peak Special Edition, le due Monster “replica” con numeri e grafiche che ricordano le MotoGp di Valentino Rossi e Nicky Hayden (per i più sportivi) e la nuovissima maxi-naked Diavel, tra le novità più attese del 2011.
All’esterno del padiglione 6, tra gli spettacoli più seguiti gli show quotidiani dell’Action Group capitanato da Sergio Canobbio. Evoluzioni ed equilibrismi con le moto da trial, i quad e i fuoristrada guidati da alcuni dei migliori piloti italiani, che hanno stupito il pubblico con i loro numeri e grazie anche alla presenza della pedana riservata ai salti e alle “figure” più difficili.
Tra il padiglione 7 e il 9, nell’area riservata, la AISCAM propone in anteprima “Safety Day: una giornata di educazione stradale. Progetto di formazione teorico/pratica, permette ai giovani dai 14 ai 17 anni di imparare quanto stabilito dal nuovo Codice della Strada sulla guida a bordo dei ciclomotori e delle minicar.
Numerosi i partecipanti al corso “Giornate dell’Aftermarket”: gli appassionati di preparazioni possono partecipare fino a domani alle lezioni gratuite realizzate in collaborazione con Assobike (sala corsi pad. 6): i tecnici più preparati di alcune delle aziende più importanti del settore (Lightech, Newfren, RapidBike, Akrapovic, Bitubo, Carat e Matris) mettono a disposizione tutta la loro esperienza per guidarli alla scoperta della migliore messa a punto.
Oltre al momento “Bayliss”, grande attesa, alle 16:30, anche per l’intervista con James Toseland, pilota Superbike impegnato quest’anno con il Team BMW Motorrad Italia. Il britannico risponderà alle domande a 360° di Calia (giornalista La7) e firmerà gli autografi ai suoi tifosi e a tutti gli appassionati delle due ruote. Alle 13, sullo stesso palco sarà il campione italiano in carica della Superbike, Alessandro Polita (Barni Racing Team), a presentare a tifosi ed appassionati la stagione agonistica 2011 mentre alle 15 sarà la volta dell’Associazione Motociclisti Forze di Polizia, organizzatrice di un interessante incontro sulla sicurezza stradale. Tutta da seguire, alle 16 al padiglione 8, anche la premiazione della competizione del bike show (in collaborazione con la rivista LowRide), ogni anno più attesa e capace di offrire agli occhi del pubblico le custom e i chopper più originali. Alle 16:30, nell’area esterna, uno degli appuntamenti clou per il pubblico di Motodays: a presentarsi sulla griglia di partenza saranno i piloti di livello internazionale del 2° Trofeo Motodays Supermoto.
Fabio Chiarini