Recensione "Le bugie hanno le gambe corte e pure i tacchi a spillo"

Sarà in scena fino al 13 Marzo all’ Accènto Teatro, con la collaborazione di Elfa Promotions ” Le bugie hanno le gambe lunghe e pure i tacchi a spillo”, una divertente commedia che vede in scena Sergio Giuffrida, Fabian Grutt e Shara Guandalini. Diretti da Gorjana Ducic.
La scena ospita due inquilini, due fantastici sognatori ma soprattutto due bugiardi di professione.due  aspiranti attori che fanno di tutto per sopravvivere meno che gli attori. 
Pasquale Cannavuolo (Fabian Grutt), è napoletano doc che si ispira alla tradizione russa di recitazione per risultare più alternativo. Pigro e bugiardo, sostiene che l’essenza della vita sta nella minor fatica. 
Rocco Pastoni (Sergio Giuffrida), “romano de Roma”, ama la musica tecno e gli attori americani; nevrotico e bugiardo. Scappa dalla vita in famiglia e dal suo lavoro di portiere di notte.Due personaggi diversi, unico obiettivo: fare l’attore.
A metterepiù pepe alla commedia c’’è  una donna bellissima per metà Giulia, per metà Jennifer, (Shara Guendalini), di famiglia ricca, anarchica, spirituale e alternativa. Una vita divisa fra call center, università e la chat erotica. Ma divisa anche fra due amori e tanta voglia di essere felice La donna fronteggia una vita parallela sia con Rocco che con Pasquale, ma loro non lo sanno.
Una commedia come tema l’innefrenabile menzogna,sia sentimentale che professionale con lo scopo di ottenere una parte e la speranza di essere felici. Ma le bugie sono un modo per nascondere ciò che sono veramente, chi sogna, ma fallisce nei propri intenti e tenta invano di raggiungerli poichè a sua volta la persona di fronte mente anch’essa.
Ma le menzogne non durano molto e fanno presto ad essere scoperte e lasciano un peso alla persona che non riesce più a vivere. Per questo decidono di togliere la propria maschera e di rivelare la verità con qualche piccola sorpresa.
Nello spettacolo la figura maschile viene messa come un’inguaribile bugiardo,mentre è la figura femminile che presenta dei problemi, dei pesi che non riesce più ad andare avanti. L’eroe che può sconfiggere la menzogna è proprio lei, la prima che si smaschera e che vuole essere accettata per quella che è, nonostante la proposta alquanto ambigua.
Un ottima interpretazione degli attori, una satira che accumuna la vita quotidiana di diverse persone: una vita parallela, una bugia per poter raggiungere i propri obiettivi lavorativi sono infatti  all’ordine del giorno. Chi sarà così audace di togliere la propria maschera per mostrarsi per quello che è?
“In questa nuova versione del testo e dello spettacolo “Le bugie hanno le gambe lunghe e pure i tacchi a spillo” (lo spettacolo è andato in scena per la prima volta l’anno scorso al Teatro allo Scalo con la regia di Paolo Perelli) ci siamo divertiti a dare un taglio diverso a tutti e tre i protagonisti, soprattutto al personaggio di Giulia / Jennifer partendo dal fatto che è proprio lei a dare i colpi di scena decisivi allo spettacolo e tutto si muove attorno a lei. 
Questo spettacolo si concentra principalmente sul ruolo femminile. Ci siamo chiesti che fa e come si comporta una giovane donna davanti a una scelta sentimentale impossibile? Cambia il problema.” Lo dichiara la regista Gorjana Ducic.
“Esattamente questo fa Giulia / Jennifer quando capisce che vivere nella “verità” la porta a “mentire” a se stessa e agli altri, ma capisce anche che le sue bugie le portano alla verità. “Vi amo tutti e due, in egual modo e per motivi diversi. Ecco l’ho detto .Eeee!” …Sarà una triade e non una coppia. E so che possiamo essere felici!” A Pasquale e Rocco, complici ma rivali, amici, ma, nel fatto sentimentale “non troppo”, rimane solo scegliere di rimanere o scappare via. Rimangono. Forse per dar ragione a una lei, ma senza voler sottolinearlo troppo. Forse perché hanno sentito dire che il tre è il numero perfetto…e che qualcuno già vive così. In Islanda.”
Per maggiori informazioni:
ACCENTO TEATRO
Via Gustavo Bianchi 12 a 
biglietti: intero 13.00 + 2.00 (tessera associativa)
ridotto 10.00 + 2.00 (tessera associativa)
Fabio Chiarini
(www.vogliosapere.org)