Rygge…spiacente non è Oslo!

Un viaggio con a fianco un mix tra Brontolo e Pisolo…

non ha prezzo!

COSTO TOTALE DEL SOGGIORNO a OSLO:
385 kr norska= 50 euro

Ho appuntamento con Mats alle 13.00. Mats è un ragazzo norvegese che ho conosciuto tramite il sito CouchSurfing, un sito che ti permette di trovare un alloggio, un divano (come dice appunto la parola Couch) , ma spesso anche una camera degli ospiti, senza dover pagare l’alloggio.
Inoltre si fanno un sacco di amicizie poiché tutti hanno una cosa in comune: la passione per i viaggi.
Fortunatamente mi ha dato carta bianca sul luogo, ovunque mi trovi alle 13,00 mi avrebbe raggiunto tanto ha lo scooter e lui conosce la città.
Appena atterrato nell’aeroporto di Rygge vado verso il centro informazioni e chiedo una cartina della città, per studiarmi i punti migliori da visitare durante il viaggio in pullman e dove si trova il banco del cambio.
Purtroppo in quell’aeroporto non c’è nè il cambio, né cartine del centro di Oslo, poi come la maggior parte degli aeri Ryanair fanno scalo in aeroporti secondari e lontani dal centro. Rygge in effetti non faceva parte del territorio di Oslo e quindi non avevano una mappa. Tuttavia per quanto riguarda il cambio, se avessi acquistato qualcosa, la caffetteria dell’aeroporto avrebbe accettato gli euro e mi avrebbe dato il resto in corone norvegesi.
Mi dirigo verso il bar, in effetti ho davvero bisogno di un caffè, double espresso, sebbene nonostante un po’ di latte, sembrava spremuta di carciofi.
Facendo gli occhi dolci alla cassiera riesco a cambiare 40 euro, non di più, ma in fondo per due giorni bastano.
Le ultime parole famose, visto che 40 euro equivalgono a 300 corone norvegesi e solo di pullman per andare verso il centro della città ne spendo 150.
Per giunta il controllore, probabilmente Pakistano o indiano, in maniera scortese mi fa sedere alla prima fila, come se fossi in punizione, dove a fianco c’era un signore che già stava dormendo. Beato lui, mi chiedo come faccia. Dietro di me si erano messe alcune vecchiette che stavano spettegolando sullo shopping che avevano intenzione di fare non appena sarebbero arrivate in città, ma dopo nemmeno cinque minuti ,“Pisolo” sibilla un SCIIII per far silenzio, così rumoroso che nessuno ha fiatato per tutto il viaggio. Io mi giro verso le vecchiette, con la stessa espressione di Scream, per implorare aiuto. Le vecchiette alzano le spalle e mi guardano con occhi pietosi.

Fabio Chiarini

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...