Un saluto ai Reali di Norvegia per augurare Buon Compleanno!

Da Ricordare: Mai chiedere informazioni alle bionde

Arrivo finalmente alla stazione degli autobus e  lascio in custodia i bagagli in un box per 40 corone. Dannazione, me ne rimangono solo 50!

Vado verso la stazione dei treni che è successiva  a quella degli autobus, uscendo mi accoglie una piazza con la statua di una tigre. Approfitto per fare delle foto, soprattutto perché ci sono dei bambini che ci stanno giocando. A fianco c’è l’ufficio informazioni e faccio una scorpacciata di informazioni sui musei  e degli eventi in città. Prendo il numeretto e attendo il mio turno.

La ragazza mi illustra dove siamo e mi fa vedere i percorsi più semplici da arrivare e i monumenti e i musei più importanti.

Ce ne sono di carini dall’altro lato della città, tra cui il museo vichingo e  il TIKI museum, ma bisogna prendere il traghetto.

Mi dirigo verso la strada principale dove passo per la cattedrale e in una via piena di negozi di souvenir, abbigliamento e ristoranti tipici. In un bivio mi ritrovo in un palazzo pentagonale dove a far la guardia ci sono delle statue di leoni, costeggio il giardino dove al centro c’è una testa calva, che ricorda le foto di Robert MABBELTORPE.

Mi siedo un attimo per  sfogliare qualche rivista gratuita che ho preso durante il tragitto, nel caso ci fosse qualcosa di interessante: locale per esporre, esposizioni, eventi di qualsiasi genere, ma niente di interessante. Vado diritto, vedo in lontananza un palazzo pieno di fontane. Chiedo ad una ragazza che sta facendo volantinaggio se quel palazzo è il Parlamento e lei annuisce. Sono le 13.00 e ricevo un sms da Mats per chiedermi dove sono e io gli dico di vedersi davanti il Parlamento.

Mi dirigo come un pellegrino al palazzo e noto che un’orda di scolaresche va nella mia stessa direzione. Arrivato alla “Mecca” mi accorgo che l’ondata della scolaresca che mi stava seguendo è nulla rispetto a quello che c’è in quella piazza. Sembra che tutte le scuole norvegesi siano lì, sono curioso della motivazione, soprattutto perchè più mi avvicino  e più mi accorgo che sembra accadere un evento abbastanza importante. Infatti appena mi avvicino al palazzo noto  delle telecamere e dei fotografi. Poco dopo sento una banda avvicinarsi con a capo due amazzoni a cavallo e al fine altrettanti militari. All’inizio penso che sia semplicemente il cambio della guardia, ma per conferma mi giro e chiedo ad una signora cosa sta accadendo, ma purtroppo non parla inglese e mi risponde in norvegese. Io cerco di bloccarla e cerco di dirgli che non parlo norvegese, così lei cerca di spiegarsi a gesti, parla più lentamente indicando il Parlamento. A grandi linee credo di aver capito anche

se qualche parola mi confonde. Da quanto ho capito oggi si celebra o il compleanno del re o l’anniversario dei reali. Mi confonde le idee la parola UNION, probabilmente si tratta dell’anniversario di matrimonio  o forse dall’incoronamento. La cosa che mi fa riflettere è se si tratta del monarca, pechè stanno al Parlamento e non al Palazzo Reale?

La risposta viene subito svelata quando Mats cerca di chiamarmi e mi dice che sta davanti al Parlamento, ma non mi vede. Cerco di affacciarmi, gli dico che sto sulle scalinate di una statua con il cavaliere, ma non capisce…ed è lì che capisco che non sto al Parlamento, ma al Palazzo Reale!

Fortunatamente il Parlamento è a 5 minuti dal Palazzo Reale, esattamente dov’ero prima dov’erano le statue dei leoni.

Nel frattempo mi godo il cambio della guardia. Finalmente mi incontro con Mats e si guarda intorno e gli chiedo se lui sa qualcosa. Effettivamente lui mi dice che è il compleanno sia del Re che della Regina. Ancora devo capì allora cosa c’entra “union”, forse in norvegese vorrà dire tutti e due, o forse nemmeno la signora sapeva bene cosa si celebrasse!

Sono le 2, ma prima di andare a pranzo  vedo che le telecamere e i fotografi sono tutti un po’ agitati e pronti a scattare delle foto, così chiedo al mio amico se possiamo aspettare due minuti, sicuramente sta per accadere qualcosa!!

Infatti dopo pochi minuti  si apre la vetrata più grande  del Palazzo Reale che da sulla piazza, ed ecco che si affaccia tutta la famiglia reale salutando ringraziando del caloroso augurio  della folla che  sventola con orgoglio la bandiera norvegese! Sembra di essere in una favola: re e regina, la folla…è entusiasmante poter vedere i reali norvegesi, da aggiungere nella lista delle esperienze di questo viaggio!

Fabio Chiarini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...