Prima notte in Oslo…Take away e a nanna alle 9!

Ho appuntamento con Erik alle ore 17.00 alla piazza della Sentral Station,davanti alla statua della tigre. Anche lui l’ho conosciuto tramite Couch Surfing e mi offrirà ospitalità per stanotte.

Mi fa cenno con la mano per identificarsi. Erik è il classico scandivano, pelle chiarissima, con un po’ di barbetta quasi impercettibile, visto che è di un biondo quasi albino, alto e magro con un po’ di pancetta, dovuto sicuramente alle birre.

Dentro la stazione c’è una rosticceria indiana take away, ordiniamo il piatto del giorno, pollo con salsa kurkuma, riso pilaf e insalata.

Ritiro la valigia e attraversiamo un cantiere in costruzione e un piccolo cimitero. Inizio ad accusare la stanchezza, cerco di mantenere una conversazione per sdebitarmi dell’alloggio anche se non vedo l’ora di mettermi a letto.

Appena arrivati ci accoglie il suo gatto, Erik mi chiede se per caso sono allergico o se ho paura dei gatti, io scuoto la testa per dire di no, accarezzando la creatura. Mangiamo sul divano mentre vediamo i Simpson in lingua originale con i sottotitoli in norvegese. Appena finito di mangiare socchiudo gli occhi. Appena Erik sente che il respiro  si fa più pesante, mi chiede se voglio andare a dormire, guardo l’orologio: le 9pm,  il sole sta quasi per tramontare anche se ancora c’è ancora luce, ma sono esausto , così auguro la buonanotte e mi accordo a che ora è la sveglia.

Mi risveglio alle 8am, Erik deve essere al lavoro alle 9am. Mentre prendo il caffè chiedo che lavoro fa. Ieri mi ha accennato durante il tragitto, ma la stanchezza mi aveva totalmente isolato. Lavora in un asilo nido come maestro, così gli chiedo se ieri era al palazzo reale coni bambini. A malincuore mi dice di no, ma sono andati al giardino botanico a far conoscere le piante e i fiori ai bambini. Che belle iniziative! Io all’asilo stavo sempre rinchiuso, al massimo uscivamo al giardino fuori l’edificio.

Gli chiedo se posso lasciare le valigie, per poi prenderle nel pomeriggio, annuisce dicendomi che non ci sono problemi. Mentre si dividono le nostre strade mi informa che finisce di lavorare alle 4 e quindi ci possiamo vedere alle 4.30 allo stesso posto di ieri pomeriggio.

Fa piuttosto freddino fuori, infatti aspetto che si riscaldi un po’ all’interno della stazione dove sto scrivendo!

Fabio Chiarini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...