Un Fast Food Salutare

healthy fast food Alle 19.30 mi ritrovo di nuovo a Central Park per l’allenamento con Davide. Ci sono persone diverse, delle ragazze di mercoledì c’è solo la biondina di Charlotte e la ragazza ritardaria… che anche oggi ha fatto ritardo. Mi fa strano non essere l’unico ritardario, qui in USA credo di essere migliorato, non ritardo più di tanto….beh fatta eccezione del ritardo catastrofico di due ore da Michael, ma quella è un altro conto!

In compenso alle ragazze che non sono venute si sono aggiunti altri ragazzi: una coppia russa e una cinesina. Anche la postazione è diversa infatti ci soffermiamo un po’ prima della piazza della fontana. Ci alleniamo sulla resistenza facendo staffette e flessioni, che sinceramente odio e quando faccio l’ultimo sento di non farcela più, sono esausto. Tuttavia chi sta peggio di me è il ragazzo russo che arranca negli esercizi, e spesso Davide è costretto a consigliargli di fermarsi. La ragazza cinese  tira fuori dal marsupio una bustina di zucchero e lo diluisce con l’acqua per farlo riprendere. Dopo essersi un po’ ripreso, Davide gli chiede se ha mangiato qualcosa prima di venire ad allenarsi, raccomandando che prima

A fine allenamento Davide invita a me e alla biondina di andare a mangiare qualcosa insieme, gli faccio presente che ho dimenticato il portafoglio a casa, ma lui con una smorfia mi fa capire di non preoccuparmi e ci pensa lui.

Ci porta in un Healthy Fast Food, una cosa così strana da pensare che sia americana. Ma come mi spiega Davide, in America abbiamo persone eccessivamente obese, stravaccate sul divano che s’ingozzano di alette di pollo fritte e persone che sono in lotta costante con la loro linea, che mangiano cibo biologico,quando lo mangiano, che vanno in palestra tutti i giorni e quindi c’è questo netto contrasto tra obesi e modelli.

bison burger

dell’allenamento è consigliabile mangiare qualcosa che dia un po’ di energia, come per esempio una banana che è ricca di potassio…eh la “Banana” fa sempre  bene!

In Italia ci sono ovviamente anche questi casi, ma possiamo dire che grazie alla dieta mediterranea, viviamo nel mezzo, dove persone non sono né modelli con la tartaruga e che si godono il buon cibo, senza eccedere e senza risultare grassi.

Arrivati davanti al bancone mi lascio affidare dal buon gusto di Davide: hamburger di bisonte, patatine al forno e da bere una bibita gasata light al  pompelmo. E’ la prima volta che mangio del bisonte, ma posso dire che le mie prime volte si aggiungono giorno dopo giorno: dopo l’alce e la renna, ora è il turno della carne di bisonte! WoW!

Il sapore è molto simile alla carne di bovino e invece del panino del Mc Donald, la carne è all’interno di una Pita, come un Kebab, per un attimo mi sento un po’ imbranato, è stracolmo e ho paura di far cadere tutto, così prendo forchetta e coltello e inizio a mangiare, anche se in effetti mangiare un kebab con le posate,è un po’ da principino di Galles!

Mentre addenta il suo kebab, Davide mi guarda un po’ confuso dicendomi con il suo tono sconvolto newyorkese: “ Fabio, what are hell you doing?” la biondina scoppia a ridere e giustificandomi fa presente che gli italiani sono delle persone molto composte e attente al galateo e utilizzano coltello e forchetta per tutto. Io cerco di non essere il marziano della situazione, facendogli presente che anche in Italia abbiamo dei fastfood e che mangiamo ovviamente con le mani, ma purtroppo la carne del bisonte è ormai la maggior parte nel tovagliolo e per non fare il rude preferisco recuperare con la forchetta. La biondina mi guarda teneramente, apprezzando il mio vano tentativo di galateo a tavola, mentre Davide mi guarda un po’ sbigottito, in effetti più che mangiare un bisonte, sembra che sto vivisezionando una rana.

“Usa le mani e dimenticati delle buone maniere! Mi urla Davide! Cerco di giustificarmi che non è per le buone maniere o per il galateo, e che in effetti, ci sono delle cose che di galateo è consentito mangiare con le mani, come il pollo e la pizza, e ovviamente i panini, ma visto che la carne è ormai tutta nel piatto, sembra come se mangiassi come un africano.

All’improvviso mi stufo di sembrare colui che è attento alle buone maniere:

“Sai che c’è? Ma chi se frega!” rivolgendomi verso di loro, lanciando la forchetta e prendendo la carne con mani. Segue un applauso, la maggior parte dei clienti del fastfood si gira curiosa….Ovunque vado, se non faccio figuracce non sono contento!

La biondina finisce a malapena il suo panino, lasciando completamente le patatine! Io intanto me le sono spazzolate da un bel pezzo.

Faccio il vago e gli chiedo: “ Ma non le mangi più?”

Lei toccandosi la pancia mi dice che è sazia e Davide che ha capito l’intento della mia domanda con un sorriso mi dice: “ Mangiale, sono carboidrati che fanno bene e sono condite con spezie non con il sale!

Beh se lo dice perfino il personal trainer di mangiarle!!

Fabio Chiarini

2 Comments Add yours

  1. Zuccherante scrive:

    Non riesco a capire perché questo fast foos sia healthy… forse si danno una regolata nei condimenti?

    1. Fabio Chiarini scrive:

      perchè la carne di bisonte è decisamente più magra di quella di bovino, perchè le patatine non sono fritte e che il pompelmo era privo di calorie;)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...