Velkommen til København da Cecilia

ALIM0378.JPGHo conosciuto Cecilia in una scuola d’italiano per stranieri a Roma. Io cercavo un tandem per esercitarmi con l’inglese, mentre lei doveva con l’italiano. E’ una ragazza adorabile: lineamenti nordici, di bell’aspetto, bionda, un po’ bassina per gli standard locali, occhi verdi e pelle chiara.

Attualmente vive a Milano e frequenta lo IED, l’Istituto di Design, ma per il periodo estivo resta, almeno fino a fine luglio, a Copenhagen.

Vedo il suo sorriso a trentadue denti e cantilena un  “Ciaaaaao! Benvenuti a København!!”. Mi abbraccia e mi prende sottobraccio fino all’uscita.

La casa è della madre, una fotoreporter di viaggi, che in questi giorni è nel Nord del paese e quindi noi passeremo i prossimi giorni da soli. E’ una signora molto simpatica che ho avuto occasione di conoscere a Roma quando è venuta a far visita alla figlia. Un po’ mi dispiace che non ci sia, probabilmente ci saremmo potuti divertire, è una donna che ha girato il mondo  e i racconti dei suoi viaggi sono proprio affascinanti.

La casa non è al centro di Copenaghen, ma a Hellerup, sulla costa vicina, che si raggiunge facilmente con il treno che porta verso a Malmö, in Svezia.

La zona è vicina al mare, i suoi vicini di casa della mia amica, per lo più della terza età, la mattina alle 6 tuffano in acqua … sia in estate estate che in inverno.

Mi riprometto che prima o poi voglio provare l’ebrezza di un’esperienza simile, sarà assolutamente nella mia check – list ….diciamola tutta….non rischio tanto….per poi ho fortuna è estate!

La casa dall’esterno appare deliziosa: un piccolo giardino con steccati bianchi decapé come recinzione del proprio spazio, una porta color cobalto e all’ingresso, prima di salire le scale, scorgo delle baby biciclette. Quelle per gli adulti sono sul retro!

Saliamo qualche piano a piedi, visto che non c’è l’ascensore, sono 3 piani e la moquette soffice sembra come se fossimo già dentro l’appartamento.

Il suo appartamento è in linea con i dei suoi studi: il soggiorno, un open space con pareti bianche e in legno chiaro è vivacizzato dalle foto sia della madre che della figlia scattate in occasione dei numerosi viaggi. Sul pavimento, ma in modo totalmente studiato, c’è una pila di libri su Roma e sulla cucina, rigorosamente in lingua italiana.

C’è inoltre un’ampia libreria dove i testi in danese si contano sul palmo di una mano: sono tutti in lingua inglese.illy_macchine-caffe-capsule_y3-iperespresso_gallery_h560

Ricordo che il padre è di origine inglese e la madre ha educato Cecilia a leggere libri in lingua inglese piuttosto che danese. Veramente interessante!

La cucina è tecnologicamente avanzata….c’è anche la macchina da caffè Illy per un ottimo espresso tipicamente italiano!

Già lo sento: mi piace stare qui!

Mi mostra la stanza, mi concede la sua e lei andrà a dormire in quella di sua madre. E’ candida, delicata e luminosa, è piena di libri di design, le lenzuola immacolate, le sedie e la scrivania molto stilizzate in un legno molto chiaro, il pavimento è strutturato a parquet e un bel vaso contiene delle splendide orchidee rosse.

All’esterno sul piccolo balcone trovano ospitalità una sedia e alcune piante officinali.

E’ giunta l’ora della buonanotte, mi lascio coccolare dal piumone bianco di piuma d’oca e dal suo caldo avvolgente….

Credo proprio che una buona dormita sia quello che ci vuole per iniziare questa nuova avventura in terra danese…

Sogni d’oro a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...